Fattariélli

  • Eh si, Napoli è una città viva in ogni suo angolo, mare compreso!


    Nelle acque del Golfo, meraviglioso palcoscenico naturale della città di Napoli, ogni anno, si svolgono numerose attività sportive, dalla ormai famosissima ed antichissima Capri-Napoli, a regate veliche, da gare di nuoto in acque libere a gare di canottaggio come la coppa Lysistrata, fino ad arrivare ai Campionati italiani di motonautica offshore.


    Inoltre, numerose sono anche le parate militari e le manifestazioni religiose che ogni anno si svolgono nella splendida cornice del golfo di Napoli.


     



    • Capri - Napoli
      La celebre Maratona del golfo, che da più di 50 anni parte da Capri e arriva a Napoli nelle acque antistanti la Rotonda Diaz di via Caracciolo.

      La gara, lunga 36 chilometri, vede sfidarsi in acqua atleti provenienti da ogni angolo del mondo, ma non solo, ogni anno, alla partenza ci sono anche numerosi amatori che vogliono partecipare, se pur minimamente, alla celebre sfida!

    • Coppa Lysistrata
      La Coppa Lysistrata è la regata remiera più antica d'Italia. E' organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia di Napoli sul tratto di mare lungo via Caracciolo.
      Ogni anno numerosi equipaggi si sfidano per aggiudicarsi questo prestigioso trofeo ultracentenario che regala sempre grande spettacolo e forti emozioni.
       

       

    • Festa della Marina Militare Italiana
      Ogni 10 giugno, la Marina Militare celebra a Napoli la propria festa in ricordo dell'impresa di Premuda, con una parata navale nel Golfo di Napoli alla presenza del Presidente della Repubblica, come segno di riconoscenza per l'attenzione e l'affetto che l'intero Paese rivolge alla Forza Armata.
       



    • Festa di Sant'Anna
      Ogni anno dal 1932 nello specchio d'acqua antistante il Castello Aragonese si può assistere alla Festa a mare degli scogli di Sant'Anna, una sfilata di barche addobbate con disegni e rappresentazioni allegoriche che culmina nella notte con un magnifico spettacolo; l'atmosfera si arricchisce grazie ai fuochi d'artificio che illuminano il cielo e all'incendio al Castello Aragonese. 


    • Festa di Santa Lucia
      Ogni anno a Napoli, nell'omonimo borgo si ripetono il 12 e il 13 dicembre, le celebrazioni per il martirio della Santa. La sera precedente, la statua di Santa Lucia, ricavata dall'argento degli ex-voto dei fedeli a lei devoti, viene portata dalla chiesa di Santa Lucia al Monte fino al mare e da lì condotta in processione sulle barche fino al castel dell'Ovo.
      Tale rito sancisce uno stretto ed antico legame tra la santa protettrice degli occhi e foriera della luce con il mare di Napoli ed i suoi pescatori; con la sua luce, infatti, rischiara le notti buie e guida il ritorno dei pescatori.
      All'alba del giorno seguente, lungo l'itinerario che porta alla chiesa di Santa Lucia, viene posta una batteria di fuochi che precede la processione dei fedeli che si apprestano a uscire dalle loro case con candele e bengala a simboleggiare la luce della Martire che pervade il buio della notte.
      Durante la giornata del 13 dicembre si susseguono Messe ogni ora fino alle 18,30 quando il Cardinale chiude la celebrazione con l'ultimo spettacolo pirotecnico. 

Album

(Massimo 200 caratteri)

(Massimo 256 caratteri)